Cosa ti aspetti dal 2021? Io nulla

Cosa ti aspetti dal 2021? Io nulla

Ho smesso di attendere, ho smesso di permettere a un anno di darmi aspettative che venivano puntualmente disattese.

E il 2020 mi ha confermato che il cambiamento non è un evento, un lavoro che arriva, un cuore che batte

ma siamo noi e le nostre scelte.

E io questo 2020 ce l’ho messa davvero tutta.

Era iniziato benissimo: il lavoro procedeva alla grande.

Dopo anni di promozione, finalmente il MIDI e Norbello erano visitati e la mia più grande soddisfazione era la frase “Siamo venuti perché abbiamo visto i tuoi post e tutte le belle cose che racconti”.

Poi l’8 marzo, durante una visita guidata a Santa Maria della Mercede, il MIBACT pubblica la chiusura dei luoghi di cultura.

Spaesamento e qualche occhio lucido condiviso con alcuni colleghi

ma nel giro di qualche ora ho capito che tutto il lavoro, tutti gli studi e tutto ciò in cui credo non dovevano fermarsi.

Come? Usare la potenza della rete per continuare a parlare del fumetto, di Norbello e della comunicazione in generale.

Io che odio farmi riprendere, io che i selfie anche no, ho girato la fotocamera dello smartphone, ho preso in mano programmini che non avevo mai usato ma eran lì e

la cultura non si ferma

ma soprattutto per me: damadelguilcier non si ferma.

E’ stata una sfida con me stessa e ho deciso di vincerla.

Ho deciso di far scelte razionali e dettate dall’istinto, ho capito che dovevo iniziare a circondarmi di persone che mi trasmettevano serenità
(mentre due amici – che con la loro musica e non solo sono la colonna sonora delle mie giornate -stavano in Niger e l’apprensione era tanta!)
e eliminare le parti tossiche e da quel preciso istante tutto è cambiato.

E dovevo continuare a studiare e acquisire competenza che poi si sono rivelate indispensabili quando abbiamo organizzato le attività norbellesi da maggio a settembre.

Per non parlare dell’impennata nella comunicazione istituzionale (corsi, webinar e tante attività in parte organizzate dall’ANCI).

Ecco, sono arrivata a oggi, 31 Dicembre, è alla domanda iniziale “Cosa ti aspetti dal 2021”, la mia risposta continua a essere “nulla”.

Perchè il 2021 sarà un pessimo anno solo se lo vorrò e lo vorrai, ma sarà fenomenale se decideremo di renderlo tale!

Cosa ti aspetti dal 2021? Noi nulla, lo guarderemo con l’ottimismo che ci caratterizza e la nostra caparbietà!

No, non posso essere spettatrice del mio futuro.

Così ecco i buoni propositi per il mio 2021:

continuerò a formarmi sulla comunicazione e sull’arte (in particolare il fumetto)

collaborerò sempre per Norbello che si differenzia per la sua vivacità culturale e per come ha affrontato la pandemia (vi rimando agli account social del Comune e del Museo dell’Immagine e del Design Interattivo MA non voglio svelarvi cosa bolle in pentola)

supporterò aziende e enti culturali nella loro presenza on line

pandemia permettendo, riprenderò le mie scoperte di mete a sei zampe con la collaborazione di Lola

E poi… comunicare e comunicare ancora.

Così, caro 2021, non volermene ma io non mi aspetto nulla da te ma

credo di dover essere io a scegliere e stravolgere i piani!

E tu?

Cosa ti aspetti dal 2021?

Hai mai pensato di essere tu e solo tu il tuo cambiamento?

Come ti ho anticipato nel post di ieri, sotto una mini gallery di alcune foto che hanno segnato il mio 2020:

Autore dell'articolo: damadelg