Un dogblog e un lavoro per promuovere e per crescere con la Sardegna

Dunque… se hai sbirciato nel nostro dogblog, circa 80% (forse il 99.9% in realtà) delle immagini ritraggono Lola e, anche negli scritti, racconto la nostra avventura.

Un’avventura fatta di escursioni nel nostro territorio, di visite in posti che ci attraggono ma in generale sono per noi è il racconto di un magnifico viaggio a 6 zampe!

Un dogblog!

Perchè?

In realtà, non lo so… ma è bello iniziare le giornate osservando il suo sguardo pieno di fiducia e felicità di condividere con me le avventure.

Un dogblog e due dogblogger… per raccontarti il nostro viaggio a sei zampe.

Cerco di descriverti il nostro obiettivo:

Un dogblog tutto per lei

verifichiamo itinerari in Sardegna;

ci confrontiamo con operatori, ristoratori e colleghi su eventuali mete (già recensite sul blog)

raccontiamo le nostre giornate tipo con Lola

forniamo consulenza e consigli su tour e itinerari in Sardegna

attraverso i blog post puoi conoscere i luoghi di cultura che visitiamo, dove mangiamo e dove puoi dormire,

Sponsorizziamo la tua struttura e la raccontiamo con l’occhio di uno storico dell’arte e la consulenza di Lola

Con il nostro viaggio a sei zampe abbiamo deciso di sfatare alcuni pregiudizi:

il cane è un ostacolo? Anche no! Se il nostro amico peloso è educato e segue la nostra voce, non esiste motivo per cui non debba venire a spasso o accompagnarci nel nostro lavoro

il cane non può entrare in un museo (ah ah ah… niente di più sbagliato!): non esiste una legge che affermi ciò e coloro che non desiderano gli amici a 4 zampe, devono obbligatoriamente esporre il cartello all’esterno con indicazione dell’ordinanza;

i cani non possono entrare nei ristoranti o in luoghi di ristoro: idem come sopra.

Mah è altrettanto vero che:

– noi padroni di cani non possiamo entrare in luoghi dove sono presenti allergici (è inutile fare i prepotenti, qui si parla di cose serie)

– muoverci con un cane comporta ritmi diversi, uno zaino con equipaggiamento, capacità di ascoltare e capire il nostro inseparabile fido

– non sempre il nostro peloso è gradito, dunque è necessario talvolta tenere a freno il loro entusiasmo

– il veterinario è sempre un amico fidato e il controllo periodico è una tranquillità in più

– organizzare i tour dogfriendly (uno dei nostri hashtag preferiti) richiede qualche accorgimento in più: qualche chiamata nei locali, per esempio, è un buon inizio!

Ecco, il nostro dogblog vuole essere un luogo dove ti raccontiamo le bellezze che visitiamo (l’impronta da storico dell’arte è indelebile), un luogo virtuale dove consigliarti mete non convenzionali.

Qualcuno definisce la nostra idea simpatica e a noi questo aggettivo non ci dispiace proprio, anzi!

Se vuoi sponsorizzare la nostra avventura e desideri far capolino nel nostro dogblog, clicca qui e ti forniremo consulenza e preventivi!