La panificazione artistica a Borore!

La panificazione artistica a Borore!

Il pane: 4 lettere che raccontano storie e tradizioni, memorie e mani!

Mani… già io sono rimasta incantata nell’osservare mani che modellavano la pasta e creavano capolavori! Mani giovani e altre con i segni affascinanti dell’esperienza, madri e figlie, padri e figli: generazioni che si sono incontrate al Museo del Pane Rituale di Borore e hanno creato opere d’arte!

Come, vi starete chiedendo, si parla di pane o di arte?

Per me, stavolta, si parla di pane artistico, di emozione, di occhi lucidi, di incanto!

Credo di essere rimasta zitta zitta, in devozionale silenzio, mentre ammiravo quelle mani che con arte modellavano la pasta e creavano pani.

Mi sono emozionata, parecchio!

Avevo gli occhi lucidi e credetemi, ho provato qualcosa di unico!

Ogni coppia di mani, raccontava il suo paese d’origine, la sua tradizione, la sua famiglia, la storia personale… qualcosa di unico!

Osservavo uomini e donne, ragazzi e ragazze, bambine, che conoscevano le proprietà della pasta di semola e la modellavano comunicandomi nel loro silenzio, il loro io!

Ho visto mani piccole e altre più grandi che, incuranti di sguardi di curiosi e giurati (ah, dimenticavo, ero in giuria) creavano fiori eleganti, pavoncelle, tagli che si sarebbero trasformati in decorazioni preziose!

Tutti, indistintamente, mi hanno regalato ore fantastiche e malinconiche.

In tutto quel lavorio minuzioso, ho pensato a una persona che aveva mani piccole e forti, mani che accarezzavano guance di una piccola bimba e ragazza che, per quella nonna aveva una venerazione indescrivibile, mani che, purtroppo, non hanno avuto il tempo di insegnarmi l’arte della panificazione, se non con la plastilina!

Così, il mio piccolo modo per ricordare quelle mani e quel volto che mi mancano, è quello di vederla in quelle mamme e quei papà che insegnano ai propri figli un mestiere nobile e antico, nelle mani delle anziane che inevitabilmente mi riportano alle sue!

 

 

 

 

Rientrata dal Concorso di Borore, nel ringraziare Azzurra, l’Amministrazione Comunale e gli organizzatori, mi sento ricca di ricordi e emozioni!

Un onore aver preso parte a una giuria esperta, la piacevole sensazione di respirare un’arte antica e la piacevole sorpresa di vedere il premio della prima classificata: un’opera d’arte realizzata da Renato Meloni

Per oggi e tutto e… vi lascio con una galleria della giornata, ma vi aspetto sulla pagina facebook damadelguilcier con due gallery complete!

Questo slideshow richiede JavaScript.

Questo slideshow richiede JavaScript.

 

Articolo creato 84

Articoli correlati

Inizia a scrivere il termine ricerca qua sopra e premi invio per iniziare la ricerca. Premi ESC per annullare.

Torna in alto