Le Grotte di Nettuno

Grotte di Nettuno e vertigini: un binomio impossibile?

Non per noi!

Sfidando un po’ le mie paure (già, perché Lola è un pochino più impavida), questa primavera abbiamo accettato la sfida di bimboinspalla e…

Via, direzione Alghero!

Un luogo incantevole!

 

Qualche notizia storica: la grotta è stata scoperta casualmente da un pescatore, nel XVIII secolo, e battezzata “Grotta di Nettuno”, in onore del dio del mare, il romano Nettuno!

Per arrivarci…

La “Escala del Cabirol”

(la scala del Capriolo), la mia ardua impresa e se guardate le foto capirete il perché!

Una scalinata mozzafiato che si poggia sulla parete del promontorio

Oppure

Tramite un battello!

Ok, causa mare mosso, abbiamo provato l’emozione dei gradini ma chissà, forse un giorno proveremo l’emozione battello!

Bimboinspalla team e Lola, dei veri caprioli,

io un attimino paralizzata ma dopo il giusto incoraggiamento del mio blogger preferito, non potevo desistere.

Già, a circa metà strada, Michele, con tutta la naturalezza di questo mondo, mi si avvicina con un rincuorante “Coraggio Daniela” e non potevo certo deluderlo!!!

Devo essere sincera, ad un certo punto ho preso in mano la situazione:

le Grotte di Nettuno dovevano essere il mio obiettivo e ne è valsa la pena.

Perché?

Per esempio, il Lago Lamarmora: un lago salato sotterraneo profondo 9 metri, largo 25 e lungo 100 con al centro una imponente stalagmite (chiamata affettuosamente l’Acquasantiera!).

 

 

La sala delle Rovine con maestosi colonnati

Oppure la Sala dell’Organo perché la stalagmite al centro ha colate che sembrano canne di un organo

O ancora la “tribuna della Musica”

 

 

 

Le Grotte di nettuno sono fantasticamente #dogfriendly ma

Noi abbiamo sempre i sacchetti per l’organico nello zaino

Vista la scalinata la borraccia dell’acqua è d’obbligo (Lola, l’impavida, ha bevuto a metà strada nonostante la giornata poco primaverile – ricordava l’autunno!)

Visti i centinaia di gradini, per evitare di gambizzare gli altri visitatori, abbiamo misurato le nostre distanze di sicurezza.

Insomma, i nostri piccoli accorgimenti per trascorrere un pomeriggio indimenticabile tra le bellezze della Sardegna!

Per info: http://www.grottedinettuno.it/

Articolo creato 84

Articoli correlati

Inizia a scrivere il termine ricerca qua sopra e premi invio per iniziare la ricerca. Premi ESC per annullare.

Torna in alto