Travel & Dog Blogger

Dunque… se hai sbirciato nel blog, circa 80% (forse il 99.9% in realtà) delle immagini ritraggono Lola e, anche negli scritti, racconto la nostra avventura.

Perchè?

In realtà, non lo so… ma è bello partire in escursione e vedere il suo sguardo: pieno di fiducia e felicità di condividere con me le avventure.

Ma, vi starete chiedendo,

“che fai come travel & dog blogger?”

verifico itinerari in Sardegna;

mi confronto con operatori, ristoratori e colleghi su eventuali mete (già recensite sul blog)

racconto le mie giornate tipo con Lola

fornisco consulenza e consigli su tour e itinerari in Sardegna (e non solo)

attraverso i miei articoli, posso consigliarti dove mangiare, dove dormire, cosa visitare, 

ti ascolto e verifichiamo insieme, in base alle mie e alle nostre esperienze, come organizzare al meglio ogni dettaglio!

Sponsorizzo la tua struttura e la racconto secondo il mio stile

Spesso i cani sono visti come un ostacolo insormontabile e questa avventura dogblogger vuole cercare di

sfatare alcuni pregiudizi:

il cane è un ostacolo? Anche no! Se il nostro amico peloso è educato e segue la nostra voce, non esiste motivo per cui non debba venire a spasso (ecco perché in calce ai miei articoli leggerete sempre i consigli di Lola)

il cane non può entrare in un museo (ah ah ah… niente di più sbagliato!): non esiste una legge che affermi ciò e coloro che non desiderano gli amici a 4 zampe, devono obbligatoriamente esporre il cartello all’esterno con indicazione dell’ordinanza;

i cani non possono entrare nei ristoranti o in luoghi di ristoro: idem come sopra.

Mah è altrettanto vero che:

– noi padroni di cani non possiamo entrare in luoghi dove sono presenti allergici (è inutile fare i prepotenti, qui si parla di cose serie)

– muoverci con un cane comporta ritmi diversi, uno zaino con equipaggiamento, capacità di ascoltare e capire il nostro inseparabile fido

– non sempre il nostro peloso è gradito, dunque è necessario talvolta tenere a freno il loro entusiasmo

– il veterinario è sempre un amico fidato e il controllo periodico è è una tranquillità in più

– organizzare i tour dogfriendly (uno dei nostri hashtag preferiti) richiede qualche accorgimento in più: qualche chiamata nei locali, per esempio, è un buon inizio!

 

Ecco, il nostro blog vuole essere un luogo dove vi raccontiamo le bellezze che visitiamo (l’impronta da storico dell’arte è indelebile), un luogo virtuale dove consigliarti mete non convenzionali!

Qualcuno definisce la nostra idea simpatica e a noi questo aggettivo non ci dispiace proprio, anzi!

Se vuoi sponsorizzare la nostra avventura e desideri far capolino nel nostro blog, clicca qui e ti forniremo consulenza e preventivi!