Romero – Riflessi dal Passato

Prendi un sabato mattina con allerta meteo a causa della neve, un bar al centro di Cagliari, un gruppo di artisti, un fumettista e uno sceneggiatore: tutto è pronto per la presentazione di “Romero – Riflessi dal Passato”.

Luigi Serra e Umberto M. Buffa

Qualche anteprima su Facebook, nell’evento curato dagli autori, non poteva che incuriosirmi e con grande onore ho partecipato alla presentazione di un fumetto che preannuncia un libro in lavorazione.

 

Cosa mi ha colpito? La sintonia tra Umberto Maria Buffa e Luigi Serra si respira appena li senti parlare; parlano del loro lavoro con una passione che traspare da ogni dettaglio e la curiosità di sentire come nasce ogni pagina è davvero tantissima; dalla sceneggiatura al layout, per arrivare al fumetto: 16 pagine da gustare!

 

Entusiasmante sentire come si sviluppa la collaborazione tra i due artisti, anche se non è solo l’arte a accumunarli ma, in primis, questa solida amicizia! Ci raccontano i dettagli dell’idea, ci mostrano i le tavole preparatorie, conosciamo gli aneddoti e le motivazioni che hanno incentivato questo matrimonio artistico!

Alla fine della mattinata sono rientrata a Norbello con una bella sensazione: quella di aver partecipato a una presentazione importante, oltre il fumetto… la presentazione di questa collaborazione artistica!

Io con i due artisti

Ma, vediamo se riesco in due parole, a raccontarvi Romero: chi è? Anzi cos’era? Un portico di Cagliari, distrutto tempo fa, da il nome a questo poliziotto che, per alterne vicende personali, diventa investigatore privato.

Romero tavola tratta dal libro di Romero in lavorazione!

Vive a Cagliari, una città degli anni 60, diversa da quella odierna o quella che ho vissuto io in piena Università. Questa scelta mi ha colpito positivamente: spesso si è attratti a non ambientare la propria arte nella città natale o nell’Isola tanto amata; invece i due autori hanno scelto Cagliari, in tutta la sua bellezza, come luogo ideale dove si sviluppa la loro opera. Così sfogliando l’anteprima di quello che sarà il libro, o gli studi preparatori, mi salta all’occhio l’attenzione e la ricerca di una resa il più possibile alla realtà dell’epoca: il Poetto, prima del tanto contestato ripacimento, le strade del centro e i mezzi di locomozione!

Un Poetto che non conoscevo tavola tratta dal libro di Romero in lavorazione!

Ma mi ha colpito il motivo che ha portato gli autori a questa scelta: si tende sempre a ripudiare il proprio luogo d’origine ma loro hanno deciso di rendergli omaggio. Certo, per chi, come me, ha deciso di vivere la Sardegna e di cercare di valorizzarla, questa è sicuramente una causa nobile e io sono stra felice di aver potuto assistere a tanto.

Ma senza dubbio, dovrò leggere il libro… questa presentazione ha destato tanta curiosità ma c’è un personaggio che voglio proprio conoscere: Lola (chissa perché)!

Lola… bellissima!
tavola tratta dal libro di Romero in lavorazione!

Dulcis in fundo: sapete chi era la madrina dell’iniziativa? Rullo di tamburi… una emozionatissima Gisella Mura!

Gisella Mura – la madrina!

Autore dell'articolo: damadelg