Santuario Nuragico Santa Vittoria di Serri

Detto… fatto!

Dopo avervi raccontato il motivo della nostra scelta ferragostana, ecco il nostro articolo sul

Santuario Nuragico Santa Vittoria di Serri.

Siamo a ca 670 m slm e, da qui, in alto, ci sembra di dominare tutta la Giara di Serri

(un altopiano basaltico, come quello di Abbasanta, dove viviamo noi!).

E qui abbiamo fatto un vorticoso salto nel tempo… nel 1500 a.C. quando inizia a sorgere la fiorente Civiltà Nuragica.

Senza dubbio è un luogo di grande impatto e, sin dai suoi primi insediamenti, ha sempre ricoperto un ruolo fondamentale per la religiosità, la cultura e l’ideologia degli abitanti del luogo.

Nel frattempo… foto di rito!

Mah…

Andiamo in ordine cronologico e ripercorriamo l’evolversi della Civiltà Nuragica attraverso ciò che abbiamo visto in questo ferragosto 2017:

Nuraghe a corridoio

il nostro profilo nell ombra)

 

Nuraghe a “tholos” con inglobato il preesistente proto nuraghe

Il Pozzo Sacro

(ormai siamo al quarto, giusto Lola?)

il Tempio Ipetrale

panoramica: tempio ipetrale e chiesetta di Santa Vittoria

il Recinto delle Feste

l’ampia sala delle assemblee

le abitazioni come gli isolati di capanne a corte centrale

e poi…

non poteva mancare una chiesa di origine bizantina

(della serie #medievalistisinasce)

dedicata a Santa Vittoria (o a Santa Maria della Vittoria) festeggiata l’11 settembre con messe, pellegrinaggi, feste.

 

Ma per conoscere nei dettagli questa eccellenza del nostro territorio, non vi resta che prenotare una visita perché, oltre a essere una

meta dogfriendly,

le guide sono davvero bravissime e ci hanno raccontato con dovizia di dettagli, ogni spazio che abbiamo visitato.

Piccola curiosità: sapete che i primi scavi in questo sito sono stati realizzati da Antonio Taramelli nel lontano 1907?

I metodi erano “leggermente” (si fa per dire ovviamente!) diversi da quelli moderni… ma anche questo, ve lo racconterà la guida 🙂

 

E se vi va… raccontateci la vostra esperienza nei nostri siti nuragici!

Autore dell'articolo: damadelg

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *